Sunday, October 12, 2014

20 Things About Me

Recentemente le mie amiche di Whatsapp chat hanno aperto un magnifico blog collettivo: amiche di fuso 
Spesso lanciano delle divertenti iniziative, la piu' recente invita a scattare una foto che mostra venti cose indicative della nostra vita o personalita'.
Ho accettato l'invito e queste sono alcune delle cose che mi caratterizzano. La foto la si trova giuggiuggiu'.

1) Camomilla Non so come, ma sono cresciuta con l'idea che la camomilla fosse il rimedio ad ogni male fisico, oltre che una cura per l'ansia. Magnifica panacea, per me e' l' equivalente dello spray repelli-mostri-che-vivono-sotto-i-letti-dei-bambini.

2) Cioccolato Sono una chocoholic dichiarata. Non tutti i tipi di cioccolato, sia ben chiaro, il mio preferito in assoluto e' quello fondente. Per me e' offensivo definire il cioccolato bianco "cioccolato."

3) Olio Ci sono certi sapori particolari a cui non riesco a rinunciare, uno di questi e' quello dell' olio extra vergine di oliva. L'olio nella foto e' talmente forte da avere un retrogusto di carciofo crudo, lo berrei a go go.

4) Libri Da quando ho imparato a leggere non mi sono piu' fermata, cerco di dare una possibilita' a tutti libri, tranne quelli fantasy.

5) Calze Altrimenti dette sockettis. Se potessi le metterei anche con i sandali col tacco.

6) Electronics Difficile vivere senza. Tutti questi oggetti con la i davanti, iPhone, iPad, iPod facilitano la vita, e io, si sa, sono pigra.

7) Settimana Enigmistica "Lode a Mishima e Majakovskij" cantavano i CCCP tanti anni fa, prima che G. L. Ferretti si convertisse all'estremismo cattolico, lode e ode al Bartezzaghi padre mi ripetevo io. Confesso di ricordare ancora la definizone considerata piu' difficile del suo ultimo cruciverba pubblicato, era Aiace Telamonio. Tanti genitori conservano il quotidiano pubblicato nel giorno della nascita dei figli, io ho una copia della Settimana Enigmistica di quella settimana.

8) Creme Sono una cosa a cui non posso rinunciare, non perche' voglia rimanere eternamente giovane, per quello esistono la chirurgia estetica, il botox o un patto di sangue con il diavolo, ma proprio perche' la pelle del mio viso reclama idratazione.

9) Legal pad e penna Per qualche strano motivo trovo rassicuranti i legal pads, questi block notes gialli senza copertina. La penna, sempre con me, e' come lo Sharpie per uno chef.

10) Ricarica Elettronici Le mamme di bambini piccoli vanno in giro con giochini e pupazzetti come armi di distrazione per i loro piccolini irrequieti o annoiati, le mamme di quelli grandi con i ricarica batterie per elettronici. E' la nostra versione del ciucciotto, con un ricaricatore e una presa a portata di mano nessuna attesa sembra troppo lunga per loro.

11) Acqua "Sei italiana e non ti piace il caffe? Abiti in Georgia, patria della Coca Cola e non la bevi?" No, la mia bevanda preferita e' l'acqua.

12) Mascara Tanto tempo fa un truccatore di Dior, dopo una lezione privata di make- up al quale mia sorella, imbarazzata dal mio perenne aspetto da donna senza fissa dimora mi aveva costretto fortemente suggerito di andare, mi aveva fatto ripetere che "il mascara non e' mai abbastanza." Riapplicavo e ripetevo, riapplicavo e ripetevo. La lezione non e' andata perduta del tutto, continuo a dimenticare di metterlo ma ne ho sempre uno con me.

13) Occhiali da sole Sempre presenti nella mia borsa o sulla mia testa. O in entrambi i luoghi contemporaneamente.

14) Taglia Pasta Sono particolarmente affezionata a questo taglia pasta, infatti lo tengo sulla cassettiera nella mia camera da letto, perche' lo ha fatto un mio bisnonno, Leonardo.  Mia nonna mi diceva che per fare la parte della ruota il suo papa' aveva usato "unu francu," cioe' una moneta. Lo ha affidato a me perche' sapeva che l'avrei tenuto con cura.

15) Baby picture Questa foto abita nel mio portafogli, come le mamme e nonne americane anche io porto con me baby pictures pronta a mostrarle al primo malcapitato che mi chiede se ho figli. Quando, fingendo interesse, mi chiedono l'eta' del bambino nella foto, si beccano pure tutta la storia della prematurita'.  Il coniuge la considera pacchianissima per via delle ali sul bimbo, io trovo sia una caratteristica del periodo in cui e' nato, come le foto di certi abiti degli anni settanta che sembra siano stati confezionati con scampoli di tappezzeria per divani.

16) Passaporti Nella foto se ne vedono due perche' non ho mai viaggiato senza mio figlio.

17) Scontrini, coupons e biglietti da visita Affollano la mia borsa. In genere non vengono usati per il loro scopo originario ma per prendere nota di qualche nuova app che mi dimentichero' comunque di scaricare o di qualche numero di telefono che probabilmente non chiamero'. Spesso sul retro della lista della spesa scrivo qualche ricetta. O viceversa.

18) Macchina fotografica Cerco di averla sempre con me, non sono una gran fotografa e non mi interessa esserlo, e' solo che certe volte vedo qualcosa che mi colpisce e lo devo fotografare. Usare il telefono no? si chiedera' qualcuno. No, rispondo io, ho sempre la memoria quasi piena.

19) Chiavi Vado in giro alla San Pietro dei supermercati, nel senso che qui quasi tutti i negozi (e la biblioteca) hanno una sorta di carta fedelta' con il codice a barre che si attacca al portachiavi. Oltre a quelli ho anche il telecomando della prima auto che ho distrutto e che l'assicurazione si e' rifiutata di riparare tenendosi il rottame. Secondo me l'hanno riparata e rivenduta, per cui non e' strano vedermi indicare con il mio telecomando auto dello stesso modello della mia per vedere se si aprono.

20) Telecomando Dall' undici Settembre 2001 la prima cosa che faccio appena mi alzo e' accendere la tv per vedere se tutto va bene. Prima di quella data ero "solo" una news junkie.


My 20 things

4 comments:

  1. Adoro la settimana enigmistica ognitanto me ne faccio mandare un numero.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Quando mia sorella mi manda un pacco DEVE mettere almeno una Settimana Enigmistica!

      Delete
  2. ahhahahahha la storia del telecomando auto e' meravigliosa!!!

    ReplyDelete